Connettiti con noi

News

Lorenzo, l’anima della rimonta

Pubblicato

su

Il centrocampista ha saltato il match contro la Salernitana per squalifica. Mourinho lo avrà nuovamente a disposizione nella gara clou

(Corriere dello Sport – Roberto Maida) – Tutto è iniziato da Lorenzo Pellegrini. Il centrocampista aveva segnato nel preliminare di agosto a Trebisonda ma anche in quello che aveva illuso la Roma a Bodo. Il capitano rientra dalla squalifica strategica che aveva rimediato a Marassi per essere a disposizione nel doppio match di campionato contro Napoli e Inter. Si presenta fresco alla sfida di Conference contro il Bodo ed è pronto a regalare ai giallorossi la terza semifinale degli ultimi cinque anni.

Pellegrini fu anche il primo a denunciare la rissa tra Knutsen e Nuno Santos al termine della gara di andata. Il centrocampista riferì: “Ci hanno aggrediti, sono scosso. Ci parlano di fairplay e poi succedono queste cose. Voglio tanto vincere la partita di ritorno per poter mandare a casa questa squadra”. Il calciatore, da ragazzo intelligente, è il primo a sapere che non ha senso caricare di tensione l’attesa. A Trigoria le motivazioni sono altissime.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> ROMA-BODO: LA RABBIA DEI NORVEGESI

Nel match di andata Pellegrini ha stabilito il record personale di gol: 12 tra campionato e coppe. Dopo l’infortunio e la ricaduta si è presentato al rush finale in maniera ottimale e ideali per spingere la Roma. Mou chiederà a Pellegrini altre magie. Da trequartista, dialogando con Mkhitaryan, ha trovato la posizione giusta per poter esprimere le sue doti offensive. Era un po’ il suo limite e in Norvegia è tornato al gol in azione che mancava dal 3 ottobre contro l’Empoli.

Il suo talento è un punto di riferimento irrinunciabile per Mourinho. Lui come il portoghese e i compagni ci tiene tantissimo a vincere il primo trofeo con la Roma. Farlo da capitano darebbe un gusto superiore.

Romanews 24 – Editore e proprietario: Sportnet s.r.l. – PI 10057690017. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso alla A.S. Roma Il marchio Roma è di esclusiva proprietà della SOCCER S.A.S. DI BRAND MANAGEMENT S.R.L e della AS Roma