Connettiti con noi

News

Veretout-Oliveira verso l’addio: la Roma cerca il regista per Mourinho

Pubblicato

su

Per avvicinarsi alle big della Serie A la Roma per acquistare deve prima vendere. In uscita ci sono Veretout e Oliveira

(Corriere dello Sport Roberto Maida) –
Due punti su ventiquattro contro le prime quattro. Entrambi contro il Napoli di Spalletti che si sta squagliando. C’è un gap evidente che la Roma deve colmare rispetto alle migliori squadre del campionato, di cui José Mourinho ha parlato con la solita chiarezza dopo la sconfitta contro l’Inter: “Noi non possiamo comprare Gosens per la panchina, dobbiamo fare crescere i giovani come Zalewski“. La constatazione sembra un indizio sulle strategie future dei Friedkin, che hanno investito oltre mezzo miliardo di euro senza riuscire a riportare la squadra in Champions League. Con il fair play finanziario la società deve sistemare i conti in fretta e generare plusvalenze.

Un supporto verrà sicuramente dalle partenze già sicure: tra Pau Lopez, Under, Kluivert e probabilmente Florenzi. Entreranno 35 milioni, la metà dei quali andrà girata al Verona per il riscatto obbligato di Marash Kumbulla. Un altro addio pressoché scontato è quello del portiere Olsen.

Ma i tagli di Tiago Pinto non si fermeranno qui: detto che Davide Santon, in scadenza di contratto, alleggerirà il bilancio di 3 milioni di euro lordi, nell’organico della prossima stagione non dovrebbe esserci spazio per Jordan Veretout, ormai degradato da Mourinho. Per lui, però, a parte un interessamento del Marsiglia, non sono arrivate offerte appetibili. Veretout, che ha rotto con la società per la questione del contratto, può fruttare una decina di milioni.

Sergio Oliveira, per il quale sembrava avviato il riscatto dal porto, potrebbe invece non essere comprato. Senza parlare di Maitland-Niles che alla Roma non ha aggiunto niente e tornerà all’Arsenal.

Il nodo principale riguarda poi Zaniolo. Che difronte ad un’offerta da 50 milioni può lasciare la Roma. Contestualmente arriveranno almeno due o tre acquisti di livello. L’idea Dybala è per il momento una suggestione legata a troppe variabili, che possono incastrarsi solo a mercato in corso. La priorità viene data al regista che la Roma segue da un anno. Xhaka è tornato protagonista co l’Arsenal e difficilmente può ormai essere un obiettivo.

Lo svincolato Matic, che Mourinho ha alleato in due diverse squadre, va per i 34 anni e non convince la società. Piace invece Maxime Lopez del Sassuolo. Ma su questo fronte il nome buono può arrivare dai tagli delle grandi d’Europa: un playmaker esperto, un usato sicuro. Un Rui Patricio del centrocampo.

POTREBBE INTERESSARTI >>> FOTO – LA MAGLIA DELLA LAZIO PORTA MALE ALLE FERRARI

Romanews 24 – Editore e proprietario: Sportnet s.r.l. – PI 10057690017. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso alla A.S. Roma Il marchio Roma è di esclusiva proprietà della SOCCER S.A.S. DI BRAND MANAGEMENT S.R.L e della AS Roma