Connettiti con noi

News

Tammy scarico: cura Roma per scuoterlo

Pubblicato

su

La Roma preoccupa

L’attaccate è stato uno dei peggiori nell’ultimo test amichevole della tournée che la Roma sta disputando. Addio a fine stagione?

(La Gazzetta dello Sport – Massimo Cecchini) – La faccia di José Mourinho, ieri, sembrava un campo di battaglia di sensazioni. Assistere da bordo campo al 3-3 partorito dal match contro lo Yokohama Marinos sembrava scatenare in lui stati d’animo diversi.

Alla soddisfazione di veder volgere al termine una tournée giapponese poco desiderata, si agganciava quella di notare come la Roma fosse presa di fantasmi e superficialità assortite. Aver tuonato all’intervallo bello spogliatoio ha consentito ai giallorossi di ritrovare quella che sembrava essere la dote principale della squadra, il carattere che occorre per recuperare partite che paiono ormai andate.

Inutile dire che fra i più negativi in vetrina è andato Tammy Abraham. Se è vero che gli attaccanti vivono di emozioni e di certezze friabili, la doppia amichevole giapponese è stata un’altra tappa del suo calvario autunnale. Inutile, certo, ma quanto basta per non far soffrire affatto di nostalgia gli appassionati del calcio inglese, che lo hanno visto evaporare in poche settimane dalla lista dei convocati per il Mondiale.

A questo punto, se Mou e la Roma non riuscissero a ricaricarlo, a fine stagione un addio potrebbe essere possibile. Anche se pare difficile che il Chelsea, che una clausola di riacquisto da 80 milioni, li voglia spendere, ma il centravanti in Premier continua ad aver mercato, Ma vedere una storia d’amore come quella con la Roma naufragata tra gli errori sarebbe triste.

CONSENSO COOKIE